Position paper

POSIZIONI DI ASSOFERTILIZZANTI - FEDERCHIMICA

In questa pagina sono disponibili alcuni documenti di posizione di Assofertilizzanti - Federchimica sulle tematiche emergenti del settore, con l'obiettivo di sensibilizzare e avviare ampi e obiettivi dibattiti con le Istituzioni e sviluppare un dialogo aperto e trasparente con l’opinione pubblica.

Posizione Assofertilizzanti - Federchimica sui contaminanti

Le condizioni per l’immissione sul mercato dei fertilizzanti sono normate dal Regolamento UE 2019/1009 per i prodotti a marchio CE e, a livello nazionale, dal D.Lgs. 75/2010. Dette norme definiscono specifiche prescrizioni in materia di sicurezza e qualità, adeguate ai diversi usi e tipologie del prodotto, e prevedono vari meccanismi di controllo e analisi a seconda delle materie prime costituenti il fertilizzante.

Nell’eventualità in cui debbano essere valutate ulteriori prescrizioni correlate alla sicurezza dei prodotti fertilizzanti, l’unica sede in cui inserire tali prescrizioni rimane il D.Lgs. 75/2010, su richiesta delle Autorità di controllo e previa valutazione da parte del Gruppo Permanente per la Protezione delle Piante – sezione fertilizzanti (ex Commissione Tecnico Consultiva – art. 9 del D.Lgs. 75/2010). È altresì necessario che le nuove prescrizioni siano verificabili attraverso la messa a punto di opportuni metodi di analisi specifici per il settore dei fertilizzanti (da inserire tra quelli di cui al punto 2), approvati dagli Organismi preposti 

Comunicazione pubblicitaria dei prodotti fertilizzanti

Assofertilizzanti e tutte le sue Imprese promuovono un uso corretto dei prodotti fertilizzanti nel pieno rispetto delle normative vigenti al livello nazionale ed europeo. Tali legislazioni definiscono come fertilizzanti tutti quei prodotti o materiali le cui finalità sono quelle di apportare elementi nutrizionali alle piante, ottimizzarne l’assorbimento correggendo eventuali anomalie fisiologiche e migliorare le proprietà fisico-chimiche del suolo. 

Qualsiasi impiego dei fertilizzanti differente da quelli sopracitati è assolutamente illecito e, pertanto, osteggiato da Assofertilizzanti e da tutte le sue Imprese aderenti.